Fondazione IRCCS Ospedale San Camillo

NOME ISTITUTO

Fondazione IRCCS Ospedale San Camillo

INDIRIZZO

Via Alberoni, 70 - 30126 Venezia

ANNO DI FONDAZIONE

2005

AMBITO

Neuroriabilitazione motoria, della comunicazione e del comportamento

TELEFONO

+390412207111 (Centralino) +390412207269 (Segreteria Scientifica)

SOCIAL
DIRETTORE GENERALE

Francesco Pietrobon

L’Ospedale San Camillo I.R.C.C.S. di Venezia è una struttura sanitaria con 115 posti letto, dedita principalmente alla Neuroriabilitazione, cioè al trattamento riabilitativo di malattie neurologiche acute (ictus, traumi cranici, lesioni del midollo spinale, ecc…) e croniche (Sclerosi Multipla, Sclerosi Laterale Amiotrofica, Morbo di Parkinson, neuropatie e demenze).

75 posti letto sono dedicati alla riabilitazione neurologica intensiva, 40 posti costituiscono l’Unità di alta Specializzazione per la Riabilitazione delle turbe Neuropsicologiche Acquisite (URNA). Tutti i reparti sono attrezzati per rispondere ai bisogni di pazienti con gravi disabilità.

Nel 2005 l’Ospedale San Camillo ha ricevuto dal Ministero della Salute il riconoscimento di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (I.R.C.C.S.) specializzato nella disciplina di “Neuroriabilitazione motoria, della comunicazione e del comportamento”. La qualifica IRCCS prevede che, oltre all’eccellenza nell’attività assistenziale, vi sia un forte impegno nelle attività di ricerca traslazionale in tutti gli ambiti della riabilitazione.

Lo scopo è quello di fornire al Servizio Sanitario Nazionale i dati di efficacia relativi all’applicazione di strumenti ed interventi, meglio se innovativi. Tali dati sono funzionali anche alla predisposizione di linee-guida per il trattamento degli esiti motori e cognitivi connessi alle varie malattie neurologiche, su cui l’Ospedale San Camillo di Venezia si è da sempre impegnato e distinto. Tale attività si svolge lungo 5 direttrici principali, che studiano i presupposti neurobiologici del recupero funzionale, la neurofisiologia clinica, la telemedicina, la riabilitazione psicologica e comportamentale, le tecnologie innovative.

L’attività di ricerca è svolta all’interno di una rete collaborativa, che comprende prestigiose istituzioni internazionali e numerosi centri universitari, fondazioni, ospedali, IRCCS e istituti italiani.