Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta

NOME ISTITUTO

Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta

INDIRIZZO

Via Celoria 11, 20133 Milano

ANNO DI FONDAZIONE

1918

AMBITO

Neurologia e Neurochirugia dell’adulto e del bambino

TELEFONO

02 2394 2335 – 02 2394 2025 (Direzione Scientifica)

SOCIAL
DIRETTORE SCIENTIFICO

Fabrizio Tagliavini

L’Istituto Neurologico Carlo Besta è nato nel 1918, è stato riconosciuto come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per le Malattie del Sistema Nervoso dell’Adulto e del Bambino nel 1978, e si è trasformato in Fondazione di diritto pubblico nel 2006.

L’Istituto è uno dei maggiori centri nazionali e internazionali per l’assistenza e la ricerca clinica e preclinica e l’alta formazione nelle aree della neurologia, neuropsichiatria infantile e neurochirurgia, ed è un riferimento non solo per le patologie più comuni per le quali offre percorsi di eccellenza di diagnosi, cura e presa in carico, ma anche per le malattie rare o di particolare complessità che richiedono capacità di diagnosi attraverso approcci avanzati sul piano tecnologico, e formazione specialistica continua. Dal 2017 l’Istituto fa parte del polo centrale dell’Università degli Studi di Milano.

Quale centro all’avanguardia per le malattie rare partecipa a cinque European Reference Networks: Patologie Neurologiche (ERN-RND), Epilessie (ERN EpiCARE), Patologie Neuromuscolari (ERN EURONMD), Tumori solidi dell’Adulto (ERN EURACAN), Anomalie Craniofacciali Rare (ERN CRANIO).

La forte integrazione delle attività clinica e di ricerca è sostenuta da un modello organizzativo a matrice, con 5 Dipartimenti Gestionali (Neuroscienze Cliniche, Neuroscienze Pediatriche, Neurochirurgia, Ricerca e Sviluppo Clinico, Diagnostica e Tecnologia) e 8 Dipartimenti Funzionali dedicati a specifiche aree di patologia (Malattie Degenerative, Disordini del Movimento, Malattie Immuno-mediate, Malattie Cerebrovascolari, Epilessie, Tumori, Dolore, Malattie Rare). L’Istituto ha 180 posti letto per degenza ordinaria e un’area a ciclo diurno. Ogni anno vengono effettuati oltre 5.500 ricoveri e circa 100.000 prestazioni ambulatoriali di alta specializzazione.

La missione dell’Istituto è comprendere la patogenesi delle malattie neurologiche e sviluppare tecnologie diagnostiche avanzate (in particolare neuroimaging, neurofisiologia e genomica) e terapie innovative attraverso processi sperimentali, con l’obiettivo finale di offrire ai pazienti sempre maggiori possibilità di cura.
L’attività scientifica è svolta da circa 200 ricercatori, e si traduce in circa 150 sperimentazioni cliniche e in oltre 350 pubblicazioni peer-reviewed all’anno con un Impact Factor corretto di oltre 1400 punti. L’istituto ha due biobanche e biorepositories di materiale biologico per le principali patologie neurologiche, per un totale di circa 200.000 campioni. Coordina e partecipa a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali, e fa parte di reti nazionali e internazionali di patologia.