I Progetti della Rete

La Rete di Neuroscienze e Neuroriabilitazione pone al centro dei propri programmi lo sviluppo di piattaforme tecnologiche e progetti di ricerca a sostegno dell’eccellenza nei processi di diagnosi, cura e continuità assistenziale. Le priorità sono concentrate su genomica, proteomica e neuroimaging, strumenti fondamentali per la diagnosi precoce, la caratterizzazione e la stratificazione dei pazienti in endofenotipi e il riconoscimento di fattori di rischio e di marcatori di risposta ai trattamenti, col fine ultimo di un approccio personalizzato al paziente attraverso una medicina di precisione.

Un’attività di pari rilevanza è stata rivolta alla realizzazione di una rete integrata IRCCS per l’erogazione a distanza di trattamenti specifici di neuroriabilitazione motoria e cognitiva, con spostamento del fulcro dell’assistenza sanitaria dall’ospedale al territorio, facilitazione dell’accesso del paziente a prestazioni personalizzate, continuità assistenziale, monitoraggio quantitativo dell’outcome, e sviluppo di percorsi clinici e di ricerca comuni.

Investimenti strutturali significativi sono stati effettuati grazie ai finanziamenti in conto capitale dedicati alla rete; di recente hanno preso il via due progetti di rete nelle aree di Neuroimaging e di Tele-Neuroriabilitazione ispirati ai principi dell’innovazione, integrazione e complementarietà degli IRCCS per la crescita del sistema nel suo complesso. Essi stanno fornendo risultati scientifici e clinici rilevanti, a vantaggio della qualità dei servizi erogati per il SSN e della competitività della ricerca sanitaria IRCCS a livello nazionale e internazionale.

Nelle pagine Genomica, Tele-neuroriabilitazione e Neuroimaging del sito sono disponibili tutti gli approfondimenti necessari.

Per ulteriori informazioni scrivere a: info@reteneuroscienze.it